PREMIO DUE SICILIE – ECCELLENZE DEL SUD: UN PREMIO IMPORTANTE DAL PASSATO AL FUTURO

PREMIO DUE SICILIE – ECCELLENZE DEL SUD: UN PREMIO IMPORTANTE DAI PRIMATI DEL PASSATO A QUELLI DEL PRESENTE: Al centro della grande serata di sabato 3 novembre il “Premio Due Sicilie – Eccellenze del Sud” ed è importante aggiungere, dopo le parole cariche di entusiasmo per quel teatro pieno con oltre 1200 persone, qualche parola. Il Premio è un’occasione per mettere (finalmente) insieme imprenditori, artisti, artigiani, medici e chi, al Sud, resiste e rappresenta una vera eccellenza e una vera speranza per il riscatto della nostra terra e della nostra gente. Nella foto il premio realizzato da A&G che unisce i primati del passato a quelli del presente e… del futuro. Di seguito l’elenco dei premiati e delle motivazioni. Già al lavoro la commissione per la prossima edizione…  

PREMIO DUE SICILIE – ECCELLENZE DEL SUD 2018
Al Maestro Mariano Rigillo, il Teatro Napoletano, il Teatro in Italia e nel mondo, nel solco di una Tradizione immensa di cui lui è vero e ineguagliabile erede
A Napulitanata, per un progetto capace di unire cultura ed economia divulgando la vera conoscenza della vera canzone napoletana
A Michele Amoroso, imprenditore tenace e appassionato, capace di innovare il prezioso mondo della formazione a Napoli e in Campania
Ad Augusto Forges Davanzati, erede di una antica tradizione nel campo del commercio internazionale, associa la passione per il suo lavoro all’amore per la sua terra
A Mario Romano, uomo di lavoro e di impegno nel sociale, creatore di sviluppo e occupazione giovanile nel nostro territorio seguendo i valori della nostra più grande tradizione
A Ernesto Santaniello, per la sua arte sintesi dei colori della nostra terra e delle verità della nostra storia
Alla Banca Popolare del Mediterraneo, banca tutta Napoletana, al prezioso servizio del nostro territorio e delle nostre imprese
Ad Antonio Ferrieri, imprenditore e maestro pasticciere, sostenitore del Progetto Comprasud, è suo il guiness dei Primati per la sfogliatella più grande del mondo.
A Francesco Sigillo, giovane impresario, organizzatore di grandi eventi nel difficile mondo dello spettacolo italiano
A Stanislao e Giuseppe Montagna, Comunicaemozione, la nuova imprenditoria, le nuove tecnologie e la nuova comunicazione esclusivamente “made in Napoli”
Giovanni Rallo, Rama Eventi, dalle tradizioni e dai primati borbonici nella gastronomia alle innovazioni e ai primati di oggi
A Giuseppe Botta, Gioielleria Kirò, antica tradizione dell’arte orafa napoletana del borgo degli orefici, ideatore di originali “charm” che rappresentano i grandi monumenti napoletani
Ciro Poppella: imprenditore, maestro pasticciere, i suoi dolci ormai (“i fiocchi di neve”) sono famosi nel mondo e hanno riportato il cuore di Napoli, la Sanità, ai primati del passato
Ad Amedeo Colacino, sindaco di Motta Santa Lucia, per il suo orgoglio calabrese e per la sua battaglia contro il razzismo antimeridionale di ieri e di oggi
Ad Andrea Mugnolo, un ponte con gli Stati Uniti, con il suo marchio ha portato le produzioni, le tradizioni e cultura di Napoli nel mondo
A Gianluca Guida, direttore del Carcere Minorile di Nisida, il suo non è solo un lavoro ma una missione: quella di regalare un futuro diverso a tanti giovani
A Maria Rosaria Rondinella, umanità e professionalità al servizio della “buona sanità”, ideatrice del premio delle eccellenze della sanità italiana.
Ad Angelo Sorge, eccellenza della sanità e della chirurgia napoletana e internazionale.
A Silvio Smeraglia, riferimento ed esempio per la chirurgia plastica in Italia, associa la sua professionalità ad una continua attività in favore di chi soffre  
A Giuseppe Povia, arte, libertà e coraggio in musica e oltre, “a Sud” e oltre
A Massimo Calenda, esponente di spicco del giornalismo napoletano e italiano, passione e rigore al servizio della vera informazione
A Davide Brandi, per il suo instancabile impegno nella diffusione della conoscenza della meravigliosa Lingua Napoletana
A Nello Daniele, per il suo percorso artistico nel segno della grande Tradizione napoletana e familiare
A Miriam Tripaldi, ponte culturale tra il Regno delle Due Sicilie e gli Stati Uniti, diffonde con orgoglio la conoscenza della nostra grande musica nel mondo.
UFFICIO STAMPA
SImona Gremito
FOTO DELLA PREMIAZIONE E DELLA SERATA A CURA DI BRUNO PORCACCIO AL LINK:

http://www.ilnuovosud.it/25-anni-neoborbonici-e-premio-due-sicilie-una-grande-e-importante-serata/

premio