NEOBORBONICI E NEOSUDISTI DENUNCIANO FELTRI PER LE FRASI RAZZISTE (“I MERIDIONALI SONO INFERIORI”)

feltri

Il Movimento Neoborbonico e il Movimento per il Nuovo Sud denunciano Vittorio Feltri per istigazione all’odio razziale dopo le sue vergognose dichiarazioni sui meridionali “inferiori”. Presentato alla Procura di Napoli un esposto-querela contro Vittorio Feltri dopo le sue dichiarazioni “razziste” nel corso della trasmissione “Fuori dal coro” su Retequattro condotta da Mario Giordano il 21 aprile. Per Feltri i meridionali, nei confronti della Lombardia, proverebbero “invidia e rabbia perché subiscono una sorta di complesso di inferiorità: io non credo ai complessi di inferiorità, credo che i meridionali in molti casi siano inferiori”. Del tutto inadeguati i commenti ironici del conduttore Mario Giordano preoccupato dal fatto che i meridionali avrebbero potuto “cambiare canale”. Anche qualche giorno fa, come si legge nella querela, lo stesso Feltri, su Libero Quotidiano del 19/4/20, aveva usato espressioni intollerabili riferendosi alla gente del Nord abituata a lavorare e a quella del Sud abituata a “suonare i mandolini” addirittura con una sorta di minaccia (“datevi una regolata o farete una brutta fine, per altro meritata”). Si potrebbe trattare di reati gravi previsti per chi istiga alla violenza o chi propaganda idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico.L’atteggiamento, reiterato, del giornalista milanese è tanto più grave se riferito ad un momento così drammatico come quello che l’Italia da Nord a Sud sta vivendo e per giunta su reti nazionali e commerciali con milioni di telespettatori e migliaia di persone che, giustamente, in queste ore stanno protestando sui social e contro gli sponsor della trasmissione in oggetto.

Ufficio stampa

ilnuovosud.it

Neoborbonici.it