“LE DONNE SI RACCONTANO”: A SCAMPIA SUCCESSO E SPUNTI INTERESSANTI PER LA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DALL’ISIS “BASSI”

bassi1 bassi2Martedì 13 Marzo, presso l’aula magna della sede centrale dell’Istituto “Bassi” di Scampia in viale della Resistenza, si è svolta una manifestazione che ha coinvolto alunni e docenti in un dibattito sui temi legati all’universo femminile. Hanno partecipato Marilena Brassotti Ziello (scrittrice); Giovanna Mozzillo (scrittrice, giornalista ed ex insegnante); Giuliana Galati (dr.ssa di ricerca in Fisica presso l’Università Federico II); la signora Antonella Leardi (Associazione “Ciro Vive”). Ha aperto i lavori, moderati da Valeria Potenza e Federica Alvemini, un video di Oprah Winfrey, famosa conduttrice televisiva americana e prima vincitrice di colore dei Golden Globes: “il tempo dei soli uomini è finito” è stata la tesi al centro dell’intervento che ha evidenziato anche il coraggio delle donne che hanno denunciato le molestie a Hollywood. La Brassotti ha letto una toccante lettera “da donna a donna” (“dovete essere libere di scegliervi le amicizie, l’abbigliamento e la vostra vita”). Per  Giuliana Galati è importante, invece, rendersi conto dei meccanismi dell’amore prima che diventino “contorti”. Per la Mozzillo “l’amore non è mai possesso” e per certi aspetti è positivo il fatto che queste storie, negli ultimi anni, abbiano acquisito una maggiore visibilità. Per Antonella Leardi l’amore si deve  basare sul rispetto reciproco e “va costruito insieme sul confronto, sul rispetto e sulla fiducia (la gelosia può essere anche sana ma non deve essere sinonimo di violenza”). Molto apprezzati il video “Le donne del Bassi” (a cura di Francesco Frezza) e gli interventi degli allievi del Liceo Musicale. Commoventi le parole conclusive della signora Leardi (sala con oltre 200 presenti in religioso silenzio) nel ricordo del povero Ciro, assassinato per una semplice partita di calcio e solo per la sua grande passione (il Napoli). Sono stati esposti anche i lavori realizzati dagli alunni sul tema dell’incontro. L’incontro è stato organizzato in tutte le sue fasi (dall’esecuzione di brani musicali alla recitazione, dalla conduzione all’ufficio stampa, dall’accoglienza alla ricerca e alla selezione dei relatori e dei testi) dagli allievi, valorizzando le competenze di tutti gli indirizzi compresi nell’istituto (musicale, turistico, commerciale). Ottima la “regia” in particolare delle docenti Marta Compagnone e Carmela Petillo. La manifestazione rientrava nell’ambito dei progetti di approfondimento dei temi relativi alla condizione femminile a Napoli ed in particolare nelle periferie napoletane, zone cariche di problemi ma anche ricche di energie e spunti positivi e più che mai da valorizzare: dal successo della mattinata del 13 marzo, allora, la carica giusta per altri eventi da organizzare in futuro.

Zaira Neri e Fabrizio Tuccillo (IV G)

bassi