DOV’È IL SUD NEL PIANO COLAO?

sud2

DOV’È IL SUD NEL PIANO COLAO? Alcuni quotidiani hanno evidenziato l’assenza del Sud nel piano Colao per lo sviluppo italiano nei prossimi anni. Con la nostra commissione di esperti economici abbiamo analizzato il piano e non è vero che il Sud non sia presente in questa sorta di “libro dei sogni italiani”. Il Sud c’è ma è decisamente poco e questo ci fa capire che anche questo governo con i suoi grandi esperti non ha capito che la svolta vera per salvare l’Italia (se davvero qualcuno vuole salvarla) deve esserci guardando al Sud. Il piano, del resto, non tiene in alcun conto la gravità della situazione meridionale soprattutto con questa nuova emergenza. Nel piano, allora, si parla (genericamente) di turismo da incrementare, di progetti da sbloccare, di rivalutazione della posizione dell’Italia dal punto di vista dei commerci internazionali, di rinnovo delle reti ferroviarie (mentre in questi giorni i progetti finanziati restano quasi tutti a favore del Nord), di eccessive differenze nella scuola e nella formazione (con una surreale idea di incentivare il passaggio Nord/Sud di docenti e ricercatori come se non avessimo docenti e ricercatori disoccupati o emigrati). Come capita da oltre 150 anni, anche questi politici non hanno capito che la questione meridionale va risolta in tempi brevi e con provvedimenti urgenti e drastici che dovrebbero superare anche (ammesso che prima o poi venga veramente applicato) il famoso criterio del 34% dei finanziamenti al Sud…