Raffaele Tiscione: l’artigianato napoletano unico al mondo

La città di Napoli, soprattutto nel periodo natalizio, è avvolta da una magica atmosfera, impregnata di originalità  e fantasia. Passeggiando nelle piazze e tra i vicoli del capoluogo campano, abbiamo avuto l’onore di conoscere, un po’ più da vicino, il maestro Raffaele Tiscione e sua moglie Anna Maria Palumbo. Da tanti anni, il signor Raffaele realizza i presepi più piccoli al mondo utilizzando come “culla” per la nascita di Cristo, oggetti e “frutti” della terra: dai gusci di noci, uova o cozze a rametti e cortecce d’albero, da castagne, pigne e mandorle a ostriche e granchi! Insomma veri e propri connubi tra Divino e natura, che, grazie alla dedizione e alla caparbietà del Tiscione  nel cercare sempre nuove e caratteristiche “dimore” per la Sacra Famiglia,  divengono per unicità e stile, di assoluto pregio. Tutti i personaggi ed i paesini, caratterizzanti la scena, sono “rigorosamente” elaborati a mano, così come le opere d’arte della consorte Anna Maria che rappresentano, in modo eccellente e minuzioso, personaggi, scene e mestieri napoletani; dipinte con cura e precisione, sono realizzate utilizzando materiali da riciclo. Queste realizzazioni rappresentano pienamente tutta la passione per la “Napoletanità” che l’artista sente e coltiva da tempo, arricchendo in modo inequivocabile l’artigianato locale. 

 

Per info www.presepiinminiatura.it